EVENTI

Informazioni Evento

  • BIO

    Ivano Leva nasce a Napoli nel 1975.
    Apprende i primi rudimenti della musica in età infantile dal padre, pianista amatoriale.
    In questa stessa fase, attraverso l'ascolto e l'imitazione dei dischi dei più disparati generi musicali (da Chopin e Bach ai Beatles, Jobim e Tenco) inizia ad approcciare la pratica improvvisativa, componente che poi si rivelerà essere il punto centrale nevralgico di tutto il suo percorso musicale negli anni seguenti.
    Si laurea in Pianoforte presso il Conservatorio L.Perosi di Campobasso, sotto la guida della concertista rumena A.Brucher, e successivamente in Composizione presso il Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli, studiando con G.Panariello.
    Animato in età adolescenziale da un forte interesse per la musica di matrice afro-americana, studia inoltre pianoforte jazz con F.D'Errico e F.Nastro e vince due borse di studio per frequentare i Seminari di Siena Jazz con E.Pieranunzi e F.D'Andrea e i corsi dello IASJI con D.Liebman.

    Attivo professionalmente fin dalla seconda metà degli anni ’90, spazia in diversi ambiti musicali.
    In campo jazzistico annovera collaborazioni con importanti artisti italiani e stranieri, fra i quali A. Onorato, S. Tranchini, B. MacDonald, W. Pilichowsky, M. Sannini, G.Martino, S. Deidda, P.Condorelli, U. Muselli, L. De Lorenzo, V. Saetta, G. Piracci, C. Romano, M. De Tilla, W.Ricci, G. Campagnoli, V. Pepe, C. Cardito, A. D’Anna, A. Tedesco.
    Partecipa inoltre ad importanti rassegne internazionali del settore (Eddie Lang Jazz Festival, Nick La Rocca Festival, Marigliano in Jazz, Eqo Festival, Musicalea Palermo, Teggiano Jazz, Katerinburg Festival, Campania Jazz, ed altri) sia nelle vesti di sideman che in qualità di leader di propri progetti musicali.
    Nel 2010 ha inciso il suo primo cd da leader, Absence, (distr. Cd Baby), lavoro che ha ricevuto consensi anche in paesi asiatici quali Cina, Giappone, Honk-Kong e Corea..
    In ambito teatrale si distingue sia come compositore di musiche di scena (premiato al Festival Stradarte 2000 per la colonna sonora della fiaba “Un albero di nome Giona” di A. Lagozino) che come pianista coinvolto in progetti particolari: dal 2004 aderisce allo spettacolo “Poeta Massimo” (di e con E. Decaro, testi di M. Troisi) e ne incide anche l’omonimo cd (ed. AlaBianca, distribuito da Warner Music Italia) lavorando accanto a musicisti del calibro di P. Fresu, D. Sepe, J. Senese, Solis String Quartet, C. Chailly, ed altri). Sempre con E.Decaro, poi, partecipa alla tournee teatrale intitolata "Chet c'è", omaggio a Chet Baker.
    Autore anche di jingles e musiche per sonorizzazioni, in occasione del Natale 2007 compone (per l’Assessorato alle Politiche Sociali della Campania) le musiche per un importante spot pubblicitario (trasmesso dalle tre reti Rai) contro l’utilizzo dei fuochi d’artificio illegali, interpretato dall’attore E. Cannavale.
    Nel 2010 ha lavorato stabilmente come pianista per la trasmissione radiotelevisiva RadioLino (di L. Volpe), trasmessa in diretta radio su RadioClub91 e sul canale televisivo Iride.
    Nel 2012 vince il concorso di composizione "A.Falconio" con una composizione da camera scritta su poesia di E.De Filippo.
    Sempre nel 2012 prende parte, insieme a svariati artisti del panorama jazz partenopeo ed italiano, alla registrazione del cd "Io pretendo dignità" , progetto patrocinato da Amnesty International.